Uno, cento o mille nodi

Scalabilità senza compromessi 

Zabbix è progettato per scalare da piccoli ambienti, con pochi dispositivi fino ad ambienti molto grandi con migliaia di sistemi monitorati. Ci sono installazioni di Zabbix che contano oltre 100.000 dispositivi monitorati in grado di elaborare più di 3.000.000 di controlli al minuto utilizzando hardware di fascia media.

Questo livello di scalabilità è reso possibile da algoritmi efficienti ed intelligenti, in grado di sfruttare al meglio le risorse hardware e software disponibili. E per prestazioni ancora superiori è possibile suddividere i componenti di Zabbix su server differenti (frontend, server, database) oppure adottare una architettura di monitoraggio distribuito. 

Monitoraggio distribuito

Avete sedi distaccate, data center remoti o clienti che devono essere monitorati ma non volete aumentare il numero di connessioni o di porte aperte? Nessun problema, il monitoraggio distribuito di Zabbix ha la soluzione per voi. Zabbix consente di realizzare un sistema di monitoraggio distribuito utilizzando un componente software chiamato Zabbix Proxy. Gli Zabbix proxy permettono di monitorare facilmente sedi remote oppure di distribuire il carico di monitoraggio di un grande datacenter su più nodi secondari, mantenendo una gestione centralizzata da Zabbix server. Negli ambienti più piccoli o per usi particolari Zabbix proxy può essere anche installato su hardware embededd. I proxy vengono impiegati dagli utenti di Zabbix da molti anni e rappresentano una soluzione particolarmante robusta e molto economica da manutenere.

Performance

Leggero ed efficiente. L'agent di Zabbix garantisce elevate performance per monitorare le metriche del sistema operativo e di qualsiasi applicazione. Zabbix agent usa quantità minime di CPU e memoria ed è compatibile con molte piattaforme inclusi Windows, Linux e Unix.

Caching. Zabbix implementa numerose tecniche di caching dei dati che riducono sensibilmente il carico sul database di backend. I protocolli di comunicazione in uso da Zabbix sono estremamente efficienti in termini di banda e di risorse di computazione utilizzate, anche su reti con molti nodi.

High Availability

Al fine di garantire il massimo livello di affidabilità anche negli scenari di failure più complessi, tutti i componenti di Zabbix sono immuni a problemi di rete e di comunicazione, grazie all'uso di meccanismi di buffering dei dati altamente efficienti.

Zero manutenzione

Compatibile con il passato. In un ambiente enterprise sono spesso presenti numerosi sistemi obsoleti che non possono essere facilmente sostituiti o aggiornati. Costringere l'aggiornamento un agent di monitoraggio solo perché il server di monitoraggio viene aggiornato non è accettabile. Per questo l'ultimissima versione di Zabbix server supporta sempre tutte le precedenti versioni dell'agente fino alla primissima release, rilasciata più di 10 anni fa.

Aggiornamenti senza traumi. Aggiornare Zabbix ad una versione della stessa major release è molto semplice e non richiede alcuna modifica al database di backend. L'upgrade da una major release alla successiva è sempre possibile e sono disponibili le procedure per il corretto aggiornamento del database (dalla versione 2.2 l'aggiornamento del database è automatico).

Configurazione tramite interfaccia. Non avrete più bisogno di modificare decine di file di configurazione e di riavviare i servizi: quasi tutti gli aspetti di Zabbix sono controllati attraverso una semplice e robusta interfaccia web. Inoltre per operazioni avanza è disponbile una interfaccia API.

Backup. Il backup delle configurazioni e dei dati collezionati è semplice e può essere condotto con strumenti e procedure standard, dal momento che tutto è memorizzato in un database.

Sicurezza

Accesso sicuro. L'accesso al frontend di Zabbix può avvenire attraverso una connessione protetta da SSL (https), garantendo la sicurezza tra il server e l'utente. In aggiunta, il frontend integra una protezione contro eventuali attacchi a forza bruta. I componenti Zabbix comunicano tra loro ed accettano connessioni solo dagli indirizzi IP autorizzati nelle opportune direttive di configurazione, ogni altra connessione viene automaticamente respinta.

Minimi privilegi necessari. Tutti i componenti di Zabbix possono girare come utenti non privilegiati (non root o Administrator), il che è particolarmente importante per gli Zabbix agent installati sui server. 

Integrazione con altri tool

Le Zabbix API offrono una flessibilità senza precedenti per realizzare facilmente una integrazione da/verso le applicazioni aziendali in uso. L'automazione può essere svolta da script in vari linguaggi come Ruby, Python, Perl, PHP, Java o script di schell.

E' possibile integrare Zabbix con i più diffusi strumenti di management come Puppet, cfengine, Chef, bcfg2 ed altri ancora, oppure è possibile far aggiornare automaticamente le configurazioni di Zabbix a partire dai vostri sistemi di managemente custom.

Sul frontend di Zabbix, gli utenti possono essere autenticati su un repository centrale LDAP (compreso Microsoft Active Directory) oppure Radius, permettendo loro di usare su Zabbix le credenziali già in uso su altri sistemi. Zabbix può anche integrarsi a sistemi di SSO (Single Sign On) esistenti. 

IPv6 ready

Con il rapido esaurimento dei segmenti di indirizzamento IPv4, i grandi ISP stanno pianificando il passaggio a IPv6. Tutti i componenti Zabbix supportano sia IPv4 sia IPv6, che lo rendono utilizzabile sia in ambienti ibridi che in ambienti IPv6 puri.